maestri giapponesi giungono in Europa - Sito Endogenesi

Vai ai contenuti

Menu principale:

maestri giapponesi giungono in Europa

Cosa è l'Aikido > storia ed origini > diffusione in Europa > I maestri

Anno

Nome

Nazione

attività svolta

1951

Minoru Mochizuki

Francia

Presenta l'Aikido ai judoisti francesi ed in varie località d'Europa, in modo itinerante e non ufficiale

1952

Tadashi Abe

Francia

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Europa. Presenta l'Aikido in vari paesi d'Europa, anche in Italia.

1959

Haru Onoda

Italia

Valente scultrice giapponese, presenta l'Aikido in modo itinerante, non ufficiale, principalmente a Roma ed occasionalmente anche in altre località italiane, fra cui Torino.

1961

Masamichi Noro

Francia

Sostituisce Tadashi Abe nella qualità di Inviato ufficiale per l'Europa (con ampliamento del mandato per l'Africa)

Mutsuro Nakazono

Francia

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Europa, presenta l'Aikido in varie località di Francia e d'Europa.

1964

Hiroshi Tada

Italia

Sostituisce Masamichi Noro nella qualità di Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Europa (senza mandato per l'Africa). Introduce in Italia una solida organizzazione della pratica dell'Aikido fondando nel 1970 l'Aikikai d'Italia.[nota1] Nel 1973, ritenendo conclusa la sua missione in Italia, fa ritorno in Giappone rientrando nei ranghi degli istruttori ufficiali dell'Hombu Dojo Aikikai, ai vertici della gerarchia didattica giapponese. Da tale data mantiene in Europa solamente più un ruolo di supervisore tecnico, svolgendo ogni anno degli stages estivi di aggiornamento in Italia ed Europa. In data agosto 2008 Tada Hiroshi risulta essere il Direttore Didattico dell'Aikikai d'Italia, Presidente del Consiglio Tecnico Superiore della I.A.F., titolare del 9° dan, attualmente (anno 2013) il grado aikidoistico più elevato fra gli istruttori ufficiali viventi dell'Hombu Dojo Aikikai.

Nobuyoshi Tamura

Francia

Presenta l'Aikido in varie località di Francia ed Europa e nel 1974 assume il ruolo ufficiale di "Delegato generale" per l'Europa dell'Hombu Dojo dell'Aikikai di Tokyo sostituendo Tada Hiroshi in Europa nelle incombenze dell'erigenda I.A.F.
In data agosto 2008 Nobuyoshi Tamura risulta essere un membro del Consiglio Tecnico Superiore della I.A.F.
In data 9 luglio 2010 muore di cancro in Francia.

Motokage Kawamukai

Italia

Presenta l'Aikido in modo itinerante, non ufficiale, principalmente a Milano, Mantova, Torino ed occasionalmente anche in altre località italiane.

1965

Masatomi Ikeda

Italia

Arriva in Italia su esplicita richiesta del suo maestro Tada Hiroshi, di cui è stato allievo in Giappone negli anni 1960-1964.  Insegna stabilmente a Napoli e Salerno ed è di supporto a Tada Hiroshi nei principali stage svolti in Italia. Nel 1970 lascia l'Italia e dopo un periodo di insegnamento itinerante in Svizzera e nel Nord Europa, ritorna in Giappone.

1966

Katsuaki Asai

Germania

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Germania

Kazuo Chiba

Inghilterra

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Inghilterra. Promuove la costituzione della "Aikikai of Great Britain"

Toshikazu Ichimura

Svezia e Scandinavia

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Svezia. Presenta l'Aikido in varie località della Scandinavia e del Nord Europa.

1967

Toshio Nemoto

Italia

Arriva in Italia su esplicita richiesta del suo maestro Tada Hiroshi, di cui è stato allievo in Giappone. Si insedia a Torino dove insegna stabilmente al Judo Kodokan Club nella palestra dello stadio comunale di Via Filadelfia 88 e svolge un ruolo di supporto a Tada Hiroshi nei principali stage svolti in Italia. Nel 1970 ritorna definitivamente in Giappone.

Yasunari Kitaura

Spagna

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Spagna. Presenta l'Aikido in varie località.

1969

Takeji Tomita

Svezia e Scandinavia

Allievo di Shoji Nishio dal 1962, nel 1968 uchideshi all'Iwama Dojo presso Morihiro Saito, dal 1969 "Inviato ufficiale" dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Svezia. Presenta l'Aikido in varie località della Scandinavia e del Nord Europa.

1977

Masatomi Ikeda

Svizzera

Inviato ufficiale dell'Hombu Dojo Aikikai per la diffusione dell'Aikido in Svizzera.


Nota [1]
Nel 1978 l'Aikikai d'Italia ottiene dal Governo italiano il riconoscimento di personalità giuridica (Ente Morale, D.P.R. n° 526 dell'8 luglio 1978) con la denominazione di "Associazione di Cultura Tradizionale Giapponese". In data agosto 2008 l'Aikikai d'Italia risulta essere l'unica filiazione dell'Aikikai Foundation che abbia ottenuto in Europa un riconoscimento ufficiale statale.


Torna ad inizio pagina

 
Cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu